Programmi per modificare foto

Per riuscire a modificare le foto, non è indispensabile usare programmi che siano necessariamente a pagamento, esistono infatti software completamente gratuiti che risultano essere utilissimi.

Gimp

È uno dei software più in uso, perché si avvicina molto come funzionalità al famosissimo Photoshop, ed ha compatibilità con pc Linux, Windows e Mac. Le sue prestazioni sono eccellenti, l’unico neo è la grafica, che risulta essere un po’ retrò. Il software infatti non ha subito aggiornamenti negli ultimi tempi. Se la grafica presentata dà la sensazione di sentirsi limitati, allora si può provare la variante di questo programma che è GimpShop, applicazione che per chi è meno esperto, risulterà un po’ difficoltosa a causa della presenza dei molteplici comandi.

Pixlr

Pixlr è un software abbastanza conosciuto, in quanto risulta disponibile sia su Mac che su Windows, e dà la possibilità di poter fare determinate azioni sulle fotografie che si intendono ritoccare. La sua interfaccia grafica è il suo punto forte, perché somiglia quasi in tutto ad un applicazione per smartphone. Molto facile da utilizzare in quanto tutte le funzionalità sono raggruppate in un menù che si può trovare in alto, o nel menù grafico posizionato sulla parte sinistra. Con questo programma è possibile ridimensionare la figura del soggetto della foto, ma consente anche di tagliare la foto in questione e ritoccare gli occhi rossi. Inoltre possiamo trovare anche adesivi e scritte che possono essere applicati sulle foto.

PhotoScape

Con PhotoScape si posso realizzare dei collage di foto molto simpatici, non è sicuramente ai livelli di Photoshop, ma dà comunque la possibilità di combinare più foto insieme. Ha tra le sue funzionalità quella di poter inserire adesivi e scritte sulla foto, ma soprattutto permette la trasformazione di un collage di foto in Gif.

FotoMix

Questa applicazione permette di correggere errori che possono capitare quando si scattano delle foto. Questi errori possono essere resi meno evidenti o comunque totalmente eliminati proprio da applicazioni come quest’ultima. Le sue funzioni sono più per gli esperti del campo, ma la guida messa a disposizione al suo interno, riuscirà a far sì che anche chi approda per la prima volta su questo tipo di programmi, realizzi senza difficoltà un fotoritocco elaborato soltanto in poche mosse.

PixBuilder Studio

Questo programma è molto somigliante a Paint.Net, ma è dotato di funzioni ben più avanzate, in modo che possa essere usato sia dai meno pratici del campo, e sia da coloro che si considerano esperti. L’applicazione è in grado di leggere le icone e i formati PSD di PhotoShop. Il software ha molteplici opzioni che permettono di modificare le foto, con in aggiunta un set di pennelli di tantissimi colori, utilizzato per l’applicazione di disegni ed effetti alle foto. L’aspetto più apprezzato di PixBuilder Studio è il fatto che essendo un software molto leggero occupa poca memoria ed ha un’ottima resa anche sui computer un po’ più datati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.